Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Sabato, 04 April 2020 11:54

IMPORTANTE: MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

logo PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE JPGOrdinanza Protezione civile n. 658 del 29/03/2020 – EMERGENZA SANITARIA LEGATA AL DIFFONDERSI DEL VIRUS COVID-19 – MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

Alla luce dell’ordinanza di Protezione Civile n. 658 recante “Ulteriori interventi di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”  e delle prime indicazioni fornite da ANCI, l’Azienda Sociale Centro Lario e Valli, in qualità di ente strumentale dei comuni delegato per la gestione dei servizi sociali, in accordo con la presidente dell’assemblea dei Sindaci di ambito Sociale, dott.ssa Paola Giossi, propone linee guida  per l’individuazione dei beneficiari.

Come definito dall’ordinanza, al servizio sociale è attribuita la competenza in merito all’individuazione della platea dei beneficiari e del relativo stato di bisogno al fine di attribuire il contributo previsto dal comune di residenza.

Ai servizi sociali viene chiesto di individuare la platea tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno.

Gli uffici dovranno dare priorità ai soggetti non assegnatari di sostegno pubblico (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale). Si rileva che ciò non esclude che le risorse possano essere attribuite anche a percettori di altre forme di sostegno pubblico al reddito, ma nell’attribuzione del contributo dovrà darsi priorità a chi tale sostegno non lo riceve. 

Viene indicato che, tra le varie modalità, si può procedere con semplici modelli di autocertificazione che consentano la richiesta di accedere celermente alle misure del decreto previste dal comune di residenza, ai possibili aventi diritto. 

I comuni dell’ambito, come prescrive l’ordinanza, definiranno con proprie procedure l’acquisto di:

  1. a) buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti in un elenco che ciascun Comune dovrà pubblicare sul proprio sito istituzionale.
  2. b) generi alimentari o prodotti di prima necessità

Pertanto, l’Azienda Sociale, mediante il servizio segreteria ed il servizio sociale professionale, provvederà alla raccolta delle domande (secondo apposito modello), alla valutazione dell’appropriatezza delle stesse ed all’invio della valutazione al comune di residenza del cittadino, che provvederà all’erogazione di quanto definito dall’organizzazione propria del comune.

A fronte di ciò, di seguito viene indicata la procedura definita per i cittadini dell’ambito territoriale di Menaggio.

  • Il cittadino deve presentare richiesta di accesso alle misure definite, attraverso apposita autocertificazione:
  • L’autocertificazione può essere trovata sul sito internet dell’Azienda Sociale Centro Lario e Valli (si può scaricare in fondo a questa pagina) oppure può essere ritirata direttamente presso il comune di residenza. In caso di impossibilità certificata agli spostamenti può essere chiesto di far pervenire la domanda al domicilio, attraverso i centri COC
  • L’autocertificazione va completata in ogni sua parte e firmata; va corredata dalla copia del documento di identità
  • L’autocertificazione completata in ogni sua parte va inviata al seguente indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure consegnata al comune di residenza che provvederà all’inoltro all’indirizzo mail indicato; in alternativa l’autocertificazione può essere inviata via WhatsApp al numero 3394483803
  • La segreteria effettua una prima verifica di completezza della domanda ed eventualmente sollecita il cittadino a completarla, qualora sia ritenuta incompleta (entro un giorno lavorativo successivo alla ricezione)
  • La richiesta di accesso alle misure definite, attraverso apposita autocertificazione, viene quindi inviata all’assistente sociale di riferimento (se già in carico al servizio sociale) oppure all’assistente sociale dott.ssa Laura Mazza, referente del Servizio Inclusione Sociale per i nuovi accessi (il giorno stesso della ricezione della pratica).
  • L’assistente sociale effettua l’istruttoria: valutazione la richiesta, attribuisce il punteggio, definisce lo stato di bisogno (nullo – basso – medio – alto) (entro un giorno lavorativo successivo alla ricezione)
  • L’assistente sociale procede alla restituzione degli esiti dell’istruttoria ai comuni, che provvederanno a definire la misura da erogare al cittadino in base alle diverse direttive interne, ed ai cittadini richiedenti (il giorno stesso della valutazione, se non ci sono elementi da riscontrare)
  • Le assistenti sociali compileranno un database per ciascun comune con elenco richiedenti, elenco soggetti valutati ed elenco soggetti ritenuti idonei con grado di bisogno.

 

DATI UTILI

Sito internet: www.aziendasocialeclv.it

Indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Numero telefono per informazioni: 034430274 – 3394483803

Orari apertura segreteria:

LUNEDÌ

dalle 09.00 alle 13.00

dalle 14.00 alle 17.00

MARTEDÌ

dalle 09.00 alle 13.00

dalle 14.00 alle 17.00

MERCOLEDÌ

dalle 09.00 alle 13.00

dalle 14.00 alle 17.00

GIOVEDÌ

dalle 09.00 alle 13.00

dalle 14.00 alle 17.00

VENERDÌ

dalle 09.00 alle 13.00

dalle 14.00 alle 17.00

Per scaricare l'autocertificazione cliccare QUI

Letto 1332 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 May 2020 14:24